07 February 2009

frastornato

Sta accadendo tutto in fretta, tutto insieme.
Mancano le parole. Le parole non sono abbastanza.
Per riassumere: in contemporanea l’Italia ha introdotto la censura a tappeto di Internet, le ronde armate legalizzate, il divieto di curare gli immigrati clandestini acciocché spargano ovunque la tubercolosi e la lebbra, e in più è diventata una repubblica integralista religiosa sul modello dell’Iran islamico, con il Vaticano che dice al governo cosa deve fare e il governo che lo fa anche a costo di minare le basi della democrazia, come la separazione tra potere legislativo, esecutivo e giudiziario.
Travaglio nota che, ora che ha costretto Napolitano a non firmare il decreto incostituzionale su Eluana, Berlusconi si e' semplicemente spianato la strada per il prosieguo: se c’era qualche speranza che il Quirinale bocciasse la legge-porcata sulle intercettazioni o la controriforma della giustizia varata ieri dal Consiglio dei ministri o il nuovo pacchetto sicurezza che legalizza le ronde padane e impone ai medici di denunciare i malati clandestini, ora quelle possibilità si riducono al lumicino.
Fabristol osserva l'immensita' del potere del Vaticano: Berlusconi ha l’intera opinione pubblica contraria e parte dei propri alleati (fino a qualche giorno fa infatti non si era mai esposto sulla vicenda) eppure tira avanti.
 
Tutto in un giorno solo, un vero colpo di stato con in piu' il sapore di bassifondi ove non v'e' piu' traccia d'alcuna umanita'.

15 comments:

fabristol said...

Che cosa dobbiamo fare? COme ci si comporta quando si vive dentro una dittatura? Non abbiamo esperienza noi.
Hronir sono sconvolto. Non ho mai provato una sensazione di paura, di vuoto come in questi giorni. Ieri ho avuto le vertigini e credo che gli zuccheri nel sangue siano andati sotto il livello normale.

hronir said...

Ieri sono andato in manifestazione e si e' visto cosa succede a mettersi contro il papa: la tenue e sottile pioggia di questi giorni si e' trasformata in uno scroscio fragoroso e copioso proprio alle 5!
Non lo so, fabristol, proprio non lo so. Questo continua ad alzare la posta, ormai si sente invincibile. Ma il fatto e' che dall'altra parte c'e' un immobilismo e una compiacenza che forse spaventa ancora di piu': non appena qualcosa sembra muoversi, intervengono le sabbie mobili.
Giugno e' lontano, ma se non succede niente prima, davvero l'unica cosa e' far esplodere la bomba Di Pietro alle europee: ormai il PD e' un pesce pilota del PDL, lo segue senza poter modificare minimamente la sua rotta e, anzi, si prefigge il preciso scopo di cibarsi di quel che avanza...

fabristol said...

Hrnonir vuoi piangere?

http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200902articoli/40785girata.asp

Di Pietro è esattamente come tutti gli altri e domani sarà complice del colpo di stato.

hronir said...

$#%#$###!!(((#@&^***$:(((((((

hronir said...

...

fabristol said...

E metà PD voterà a favore. La legge è certa sia in parlamento che al senato. Napolitano potrebbe anche essere costretto a firmare considerata la maggioranza schiacciante alle camere.

hronir said...

Bella presentazione dell'intervista. Peccato che io non l'abbia mai rilasciata. [...] Essere descritti come uno che sta con Berlusconi, proprio nel momento in cui lui sta cercando di dare il colpo finale alla democrazia italiana, fa venire la pelle d'oca solo a pensarci.

fabristol said...

Sì ho letto anche da Malvino la rettifica. Comunque sta lasciando libertà di coscienza ai suoi. Domani faremo la conta.

tomate said...

siamo in tanti ormai a chiamare questa cosa con il suo nome: qui, qui, qui.

Con la storia di Eluana il resto sta passando come acqua sotto i ponti.

davide scaini said...

..La Stampa...
mai fidarsi...
il buon dipietrino mi sa che fara' il botto...
o lo faranno gli altri ;-)
d

hronir said...

Di Pietro: Staccare la spina e' un diritto.

hronir said...

Fino a mercoledì scorso Berlusconi “non aveva un’idea sul caso Englaro”.
Poi l’idea gli è venuta. E consiste in:
- spaccare il Pd (che voterà in ordine sparso, per il sì, per il no, per l’astensione, per la fuga dall’aula)
- spaccare (per la prima volta) anche l’Idv (i capigruppo voteranno sì, Di Pietro no)
- farsi passare per il difensore della vita, quello che ha cercato di salvare Eluana, mentre gli altri sono degli assassini, Napolitano in testa.
- gettare le basi di un cambiamento della Costituzione - questa Costituzione assassina - per avvicinarsi a un presidenzialismo di tipo putiniano, in cui lui accumulerà tutti i poteri per i prossimi dieci anni.

Bingo.

fabristol said...

Leggo ora che il PD ha portato avanti una mozione in cui considera l'eutanasia reato. La mozione è stata votata dal PD ad eccezione dei Radicali.
Forse era meglio senza legge...

lector said...

Ti sei scordato la riforma del codice di procedura penale, presentata in questi giorni da Alfano, che prevede l'esproprio dell'azione al Pubblico Ministero per attribuirla esclusivamente alle forze dell'ordine (carabinieri, polizia, guardia di finanza), cioé a soggetti le cui carriere (assunzione, promozione, rimozione, trasferimento, ecc.) dipendono in via esclusiva dal ministro dell'interno, cioé dall'esecutivo in carica ...

hronir said...

Eh, qui ogni giorno si perde il conto e la misura e il senso delle proporzioni...