20 March 2015

Teoria economica, da zero /4.3

L'"unità" in questione è semplicemente l'intervallo di tempo, quale che sia, in cui Rich suddivide mentalmente il suo lavoro. L'unità successiva potrebbe essere, ad esempio, il prossimo insieme di pali da legare insieme, oppure la raccolta di un'altra noce di cocco. Tipicamente un'unità corrisponde ad un'attività che non val la pena iniziare se non si conta di portare a termine: ad esempio non ha senso raccogliere una noce di cocco per poi abbandonarla a terra e ritornarsene prima di averla messa nel sacco. La quantità di tempo di orologio che viene considerata una unità cambierà da un'attività alla successiva, da un giorno all'altro, e persino per la stessa attività: è una cosa soggettiva. Quel che conta è la particolare attività che Rich sta considerando come sua prossima azione quando sta staccando la giornata: sta per cominciare a legare insieme alcuni pali, quando sente una fitta alla schiena: "uhm... è ora di riposarsi?" Sta per scegliere tra il vantaggio che crede di ottenere dal legare anche il successivo gruppo di pali, e quello che crede di ottenere da qualche minuto in più di riposo.
 
0, 1, 2, 3, 4, 5
 

0 comments: