26 August 2008

10 settembre 2008

8 settembre 2008, UPDATE:
Pare che il lancio di GOCE sarà rimandato al prossimo 5 ottobre per anomalie al lanciatore... :(
 
 
Ora che anche Strasburgo ha dato il via libera, fra una settimana gran parte del mondo scientifico guarderà con trepidazione l'accensione di LHC, ovvero il primo tentativo di far circolare stabilmente un fascio di protoni. (Per l'occasione sarà allestita anche una diretta web!)
Ma per quello stesso giorno è previsto anche il lancio di GOCE, il satellite dell'ESA che analizzerà la variazioni del campo gravitazionale terrestre. In Come una palla di plastilina potete trovare un'accattivante descrizione della missione, mentre sul sito ufficiale dell'esa potete trovare aggiornamenti, foto e un bellissimo video.
Questo 10 settembre sarà un grande giorno!
 
PS
Viste le recenti preoccupazioni del pubblico per i rischi legati ad LHC, Cristian++ suggerisce questo video, ma io stesso posso rassicurarvi ancora di più annunciando che è stato predisposto, come potete vedere cliccando sull'immagine qui sotto, presa direttamente dalla caverna di CMS, un ulteriore meccanismo di sicurezza per scongiurare anche la più remota eventualità di catastrofe...

4 comments:

Cristian ++ said...

Non hai una foto del pulsantone rosso :D

Cristian

Cristian ++ said...

Tra l'altro ora ho realizzato anche un'altra cosa: il satellite GOCE probabilmente è una specie di scialuppa di salvataggio che i fisici (quelli che contato, ovviamente :P) si sono preparati per sfuggire dal buco nero ... e così mentre il mondo sarà inghiottito loro potranno scappare beati... su Marte! (Insomma, non crederete mica che tutte le missioni spaziali degli ultimi anni (da Pathfinder in poi...) le hanno fatte davvero solo per scoprire che c'è sabbia dappertutto...!) Ovviamente, tutto questo se qualcosa dovesse andare storto perchè se LHC funzionerà, ossia se si attiverà la porta spazio-temporale (che come tutti i fisici sanno è la vera funzione dell'acceleratore...) su Marte ci si potrà arrivare anche a piedi! (Insomma, non ditemi che non avete notato che il logo del CERN assomiglia ad uno stargate, dai!).
Certo che questi fisici ne sanno una più del diavolo! ;)

Ciao ciao

Cristian

Edo said...

All right, la webcam de CERN e' gia' oberata... mappero' si puo' ascoltare il tutto grazie alla BBC.

hronir said...

Mitica la BBC!
Un'opera di divulgazione davvero notevole, rigorosa ma accattivante, tanto di cappello. Kudo alla BBC!