10 July 2015

Teoria economica, da zero /31.6

Una conoscenza perfetta è incompatibile con una vera scelta. Una vera scelta implica che la persona che sta scegliendo potrebbe prendere una tagliata o un'aragosta, e fintanto che la scelta non è compiuta, nemmeno la persona stessa sa cosa sceglierà — se lo sapesse, non ci sarebbe niente da ponderare e nessuna decisione da prendere. Se dovesse scegliere la tagliata invece dell'aragosta, non ci sarebbe alcuna garanzia che il giorno dopo non potrebbe optare per un'aragosta; se dovesse scegliere la tagliata invece dell'aragosta, non ci sarebbe alcuna garanzia che sceglierebbe due tagliate invece che due aragoste (l'utilità marginale della tagliata potrebbe declinare più rapidamente di quella dell'aragosta); se dovesse scegliere la tagliata invece dell'aragosta oggi e domani un'aragosta invece che un fagiano, non ci sarebbe alcuna garanzia che il giorno dopo ancora opterà per il fagiano invece che per la tagliata.
 
0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12,
13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23,
24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31, 32
 

0 comments: