20 March 2007

Not Even Wrong

Vi avevo gia' parlato di Rovelli a proposito del suo libro Quantum Gravity, ma il suo nome e' associato per di piu' alla Loop Quantum Gravity e in particolare alla critica alle teorie delle stringhe come approccio per risolvere il problema di una gravita' quantistica.
Ebbene, Franco mi segnala che tali critiche si stanno (pian piano?) diffondendo. Recentemente e' stato pubblicato Not Even Wrong, di Peter Woit, che ha anche un blog con lo stesso titolo. Titolo che la dice lunga sul livello delle sue critiche alle teorie di stringhe. Del resto pare che gia' Feynman avesse una sua opinione a riguardo: «string theorists don’t make predictions, they make excuses».
Io ho aggiunto i feed del suo blog ai miei bookmarks, e mi sono scaricato un suo articoletto per un prossimo viaggio Milano-Ginevra. Quando poi avro' finito di leggere (leggi: deciso di interrompere) il libro di Rovelli e terminato anche il successivo libro in lista, magari procedero' all'acquisto: con 33 dollari posso addirittura comprarmi anche il libro di Smolin... :)

2 comments:

Federico Bo said...

E' uscita l'edizione italiana del libro di Woit, Neanche sbagliata, Codice Edizioni.
Un piccolo libricino-intervista a Rovelli è Che cos'è il tempo? Che cos'è lo spazio?, Di Renzo Editore.
Di Smolin avevo letto il bellissimo Three Roads to Quantum Gravity. Quest'ultimo mi era sfuggito. Rimedierò.
Di Diamond ho letto la trilogia (Il terzo scimpanzé, Armi, acciaio e malattie, Collasso). Affascinante.
D'accordo, mi fermo qui. Il fatto è che raramente incontro qualcuno che ami, come me, leggere libri del genere...

hronir said...

Grazie per l'info sull'edizione italiana del libro di Woit.
Ho letto il libricino di Rovelli di cui parli, ma devo confessare che mi ha un po' deluso (credevo di trovare un libro di fisica, invece in pratica è una specie di sua biografia: non che sia un brutto libro, solo mi aspettavo tutt'altro...).
Diamond, purtroppo, devo ancora cominciare a leggerlo: mi sono imbattuto nelle lezioni di Aaronson, e in ques'ultimo periodo mi sto divertendo con quelle (per quanto i miei ritmi di lettura siano scesi a livelli di cui vergognarsi...)