29 March 2007

cucina made in italy

Alla canteen [›››] del CERN e' da un po' di tempo [›››] che hanno aperto il pasta corner, dove un cuoco italiano tenta di addomesticare le abitudini alimentari di questi helvezzzi (e della popolazione restodelmondiale in genere che gira da queste parti). Oggi, tanto per dire, c'era nientepopodimenoche' la famosissima pasta pecorino e prosciutto di cui tanto sentivo la mancanza.
Come? Non ditemi che non ne conoscete la ricetta! Ma e' presto detto: fate due spaghi e li condite con del pesto gia' pronto, una marca qualsiasi va benissimo. Quando il piatto e' pronto per essere servito, ci spargete del pecorino a pezzettoni, e quando dico pezzettoni intendo proprio cubetti perfetti di un centrimeto di lato!
Il prosciutto? E' il tocco finale: sopra il piatto di pasta abbondante, sopra i pezzettoni di pecorino, adagiate larghe larghe a ricoprire il tutto due belle fettone spesse di prosciutto crudo! Si', esattamente come fosse il condimento di una pizza!!!
 
PS
Quando sono arrivato io a pranzo, come al solito, era ormai tardi, e il pecorino era finito. Per compensare, ha adagiato tre fette di prosciutto crudo...
 
PPS
Nonostante questa descrizione, alla fine era anche buona!

1 comments:

Anonymous said...

a me sembra che fare la pasta sia piuttosto semplice. non so perchè tanti popoli non ne sono capaci. quanto agli abbinamenti... beh, lasciamo perdere.