02 July 2015

Teoria economica, da zero /30.2

I termini usati per descrivere le quattro funzioni su cui ci concentreremo — imprenditori, capitalisti/proprietari, lavoratori e consumatori — hanno purtroppo una sfera semantica che si sovrappone a dei ruoli storici. Quando uno storico parla de "la condizione dei lavoratori nelle fabbriche ottocentesche" usa il termine "lavoratori" per riferirsi ad una categoria di persone reali del mondo reale. A seconda del contesto, "lavoratori" in questo senso può riferirsi a categorie come "manovali" o "salariati". In economia, invece, il termine non si riferisce a categorie di persone, ma a ruoli funzionali. Quando parla del ruolo del lavoratore, intende riferirsi a quegli aspetti dell'agire umano che implicano l'impiego del lavoro umano. Dal punto di vista economico, tutte le persone che non sono totalmente mantenute da altri (ad esempio i bambini) assumono il ruolo di lavoratori. Quando il ricco proprietario apre la posta contenente gli assegni degli affitti, sta, in quel momento, rivestendo il ruolo di lavoratore. Anche durante il consumo è presente il ruolo di lavoratore: devi fare un minimo di lavoro anche solo per stappare la tua birra.
 
0, 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12,
13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23,
24, 25, 26, 27, 28, 29, 30, 31
 

0 comments: